Attività

Didattica dell’ Archeologia

11Prevede l’elaborazione di itinerari didattici che si sviluppano attraverso tre momenti distinti e complementari tra loro: lezioni introduttive propedeutiche alla visita al museo e/o area archeologica, visita guidata al sito oggetto del preliminare incontro e laboratori. Si utilizzano, pertanto, specifiche strategie metodologiche che prevedono, rispetto al momento di fruizione diretta, la programmazione e la valutazione che differenziano la didattica strutturata dalla divulgazione. I progetti didattici, differenziati per fasce di utenza, si propongono specifiche finalità: stimolare il processo di comprensione dei reperti, accrescere la conoscenza delle realtà archeologiche della regione, educare al rispetto delle testimonianze materiali per favorire la fruizione del patrimonio archeologico come parte integrante del percorso scolastico e della formazione dell’individuo.

Didattica Museale

2Specifico ed innovativo settore della didattica, si propone di definire l’insieme delle metodologie e degli strumenti che favoriscono la fruizione di collezioni, mostre ed esposizioni culturali ad un vasto pubblico. La didattica museale studia le condizioni che consentono le acquisizioni di conoscenze, trasformando il processo di apprendimento implicito, che l’esperienza museo mette in atto, in processo esplicito organizzato e controllato. La didattica museale, inoltre, si confronta sistematicamente con un pubblico eterogeneo rispetto al quale diviene indispensabile prendere attentamente in esame le dinamiche che sorgono nel triangolo operatore-beni culturali-pubblico. Si giunge, così, a delineare una nuova ed attuale prospettiva che identifica il museo quale contesto privilegiato di sperimentazione per l’inclusione sociale e culturale delle diversità, a dispetto della sua storia di istituzione marcata da una valenza elitaria.


Archeologia Sperimentale

2a1Innovativo settore dell’archeologia si basa su metodi di indagine scientifica, principi osservativi e processi replicabili, per riprodurre, attraverso metodi di lavorazione e tecnologie antiche, manufatti del passato. Inoltre, rappresenta una nuova forma di museologia che, mediante l’allestimento di ricostruzioni ed istallazioni coinvolgenti soprattutto per i giovani, consente una più facile comprensione di contesti antropologici antichi.

 

 

 

Progettazione e Consulenze

3a1L’Associazione Archeoworking opera anche nei seguenti settori:

  • pianificazione di eventi culturali (conferenze, convegni e seminari, mostre,pubblicazioni) dedicati ai temi della tutela e della valorizzazione del patrimonio culturale per consolidare nella cittadinanza il rispetto per il proprio territorio;
  • corsi di aggiornamento per la didattica della storia rivolti a docenti;
  • l’archeologia al servizio del sociale: attività rivolte a famiglie e terza età; realizzazione di percorsi destinati ai diversamente abili.

Per maggiori info visita attività laboratoriale.